Emilio Perissinotti
Luneto
(Schegge)

Prefazione di Luigi Surdich

Dalla Introduzione di Luigi Surdich:
«... le situazioni eccentriche e bizzarre sottoposte a osservazione e le figure stralunate o apparentemente folli che abitano i racconti costituiscono la norma e non il deragliamento dal binario della norma; e pertanto non sono da far rientrare entro quella sfera consequenziale a tale deragliamento che di solito viene etichettata sotto la denominazione di "follia". [...] i racconti di Perissinotti sono un continuo esercizio, un insistito addestramento alla negazione dell’evidenza. [...]

L'intenzionalità demistificante e corrosiva di Perissinotti, pronta a insinuarsi entro le faglie sconnesse che squilibrano il tessuto dell'esistenza, si definisce e si realizza in virtù di una concezione del racconto come espressione essenziale, prosciugatissima, concentrata nell'indispensabile. [...]

Sono scaglie, frammenti, spezzoni che, piuttosto che disporsi a ricomposizione in disegno unitario o ambire alla compattezza di un sistema, si propongono nella loro autonomia e singolarità, alimentando diversificati effetti di sconcerto, di meraviglia, di sorpresa.»


Pubblicato il 01/07/2011
pagg. 134
formato cm. 15 x 21
Collana LE OPERE E I GIORNI
ISBN 9788896647363

Prezzo di Copertina € 12.00



Quantità: