Natalino Dazzi
Quando fiorisce il mare
Memoria e cronaca degli anni Cinquanta a Sestri Levante

Prefazione di Andrea Zanini

Natalino Dazzi conduce per mano il lettore dentro la vita quotidiana di Sestri Levante e dei suoi abitanti negli anni Cinquanta e Sessanta del Novecento. Gli avvenimenti presentati, alcuni dei quali affondano le radici ben più indietro nel tempo, si snodano lungo l'arco di un anno; non l'anno solare, ma l'anno liturgico. La scelta non è casuale, ma è funzionale a mettere in evidenza come i ritmi della vita di quegli anni fossero segnati dai tempi di una Chiesa profondamente radicata nel tessuto sociale. Sul finire degli anni Sessanta i fattori di cambiamento, in incubazione ormai da tempo, si manifestano prepotentemente segnando in termini irreversibili le sorti dell'economia e della società tradizionale. La pesca, e con essa l'agricoltura, si avviano a giocare un ruolo sempre più marginale, sostituite da altre attività, più attraenti e meglio remunerate: l'industria e il turismo. A ciò si accompagna un passaggio generazionale al quale corrisponde una progressiva perdita di identità.
Il libro, che si avvale di un'infinità di testimonianze, scritte e orali, ha dunque un primo importante merito: evitare la dispersione di questa "eredità culturale", che appartiene al patrimonio immateriale della collettività. La sua lettura consente di cogliere importanti aspetti della cultura e della mentalità dell'epoca.
(dalla Prefazione di Andrea Zanini)


Un libro prezioso, ricchissimo di dati, informazioni, notizie poco note o del tutto inedite e di moltissime immagini (tra le quali alcuni disegni sulle tecniche di pesca realizzati appositamente per il libro dal pittore Marcello Rezzano) relative ai mutevoli aspetti del paesaggio e dell'esistenza: sul mare, in campagna, nelle case e nelle chiese.

Pubblicato il 03/07/2013
pagg. 296
formato cm. 17 x 24
Collana: LE OPERE E I GIORNI
Genere: Narrativa
ISBN 9788896647776

Prezzo di Copertina € 18.00



Quantità: