AA. VV. 
Gli scrittori italiani e l'Europa
ATTI DEL CONVEGNO INTERNAZIONALE DI STUDI
Genova, 26-27 novembre 2015


a cura di Francesco De Nicola

È cominciata probabilmente con la nascita del regno d’Italia una nuova e meno occasionale dimensione europea della nostra cultura che, uscendo da una tradizione secolare di discendenza classica ormai inerte e stereotipata, si apriva con crescente interesse a quanto accadeva al di là dei nostri confini. Così nel Convegno “Gli scrittori italiani e l’Europa”, dopo l’iniziale relazione di Elvio Guagnini volta ad accertare il peso di alcune riviste tra Settecento e primo Novecento nel favorire in Italia una dimensione culturale europea, siamo partiti proprio dai soggiorni all’estero di alcuni nostri scrittori all’inizio del Novecento (a Parigi si erano trovati Soffici, Ragazzoni e d’Annunzio sui quali hanno relazionato rispettivamente Francesca Sensini, Ermanno Paccagnini e Anita Ginella, mentre in Svizzera era stato Dino Campana come ha riferito Renato Martinoni), per passare poi alla presenza di personaggi stranieri in libri italiani (i soldati tedeschi in Calvino e Fenoglio e i personaggi andalusi nei romanzi di Elsa Morante sui quali hanno riferito rispettivamente Bodo Guthmüller e Victoriano Peña Sànchez), per ricordare quindi la funzione della poesia (nel caso specifico quella di Giuseppe Conte, intervistato da Stefano Verdino e di Giorgio Caproni proposto da Maria Teresa Caprile) come veicolo di conoscenza del nostro Paese fuori dei confini nazionali, senza trascurare la componente storico-politica del concetto moderno di Europa sul quale si è soffermato Edoardo Pusillo. Questo Convegno, i cui Atti sono qui raccolti, ha dunque rappresentato un’occasione di verifica, condotta quasi esclusivamente sui testi, del processo di formazione e di definizione di una cultura formata da intrecci e spazi europei, tema sconfinato al punto che questo evento potrebbe essere il primo di una serie di volta in volta ospitata in Università di diversi Paesi del continente e doverosamente allargata a quelle altre importanti realtà culturali e letterarie europee rimaste forzatamente escluse dal Convegno genovese, ma certo necessarie per disegnare una mappa esauriente del tema proposto. (dalla Prefazione di Francesco De Nicola)


Pubblicato il 24/04/2017
pagg. 238
formato cm. 14 x 21
Collana: L'OROLOGIO DI MNEMOSINE
Genere: saggistica, ricerca universitaria
ISBN 9788899415327

Prezzo di Copertina € 18.00



Quantità: