Vincenzo Gueglio
Biografie non autorizzate
Per una geografia dell'anima
Lineamenti di antropologia delle rovine


Per un capriccio della natura il borgo ha il proprio centro sospeso e spencolato un poco oltre il confine: come un unico frutto pendente oltre il muro dell’orto, affacciato sul più misterioso e inafferrabile altrove, il mare.
Per forza un posto del genere secerne esseri bizzarri. E infatti il borgo produsse e nutrì (abbastanza male in genere) gente che, come il mare e il serpentino, come le acciughe o le foglie degli ulivi, emanava dalla propria barbarie bagliori che oggi possiamo interpretare come lampi di un genio salmastro e d’una scontrosissima poesia.
Di loro e delle loro bizzarrie qui si narra; ma anche delle pietre che calcarono ed eressero. Dapprima meravigliosamente; da un certo momento in poi disastrosamente.


      e-book
Pubblicato il 29/05/2017
pagg. 190
formato cm. 14 x 21
Collana: L'OROLOGIO DI MNEMOSINE
Genere: Narrativa
ISBN 9788899415174

Prezzo di Copertina € 18.00



Quantità: