Paul-Henry Thiryd'Holbach
  Paul-Henry Thiry  d'Holbach

Paul-Henry Thiry d’Holbach (Heidesheim, Palatinato, 1723 - Parigi 1789), si stabilì a Parigi in gioventù e collaborò all'Enciclopedia di Diderot e d'Alembert. L'opera di d’Holbach, soprattutto il Système de la Nature (1770), riveste una grande importanza nello sviluppo della critica rivoluzionaria alla società feudale e al pensiero filosofico e religioso tradizionale. Secondo d’Holbach l’uomo non è, per natura, né buono né cattivo: della sua corruzione sono uniche responsabili le condizioni sociali e politiche, l'organizzazione dello Stato assolutistico e feudale che genera servilismo e decadenza morale. Concetti come Dio e anima non ci aiutano affatto, secondo lui, a limitare la nostra ignoranza, anzi l'accrescono impedendoci di ricercare le cause naturali dei fenomeni. Una società capace di eliminare assolutismo e superstizione potrebbe favorire la virtù dei cittadini, che consiste nel rendersi felici rendendo felici gli altri.