Luigi  De Rosa

Luigi De Rosa è nato a Napoli il 20 ottobre 1934, ma ha vissuto in Friuli, in Lombardia, in Piemonte ma soprattutto, dal 1949 in poi, in Liguria. Dopo avere insegnato in scuole statali, ha svolto per vent’anni le funzioni di 'Provveditore agli studi' titolare a Trieste, Alessandria, Torino e Bergamo, nonché quella di 'Sovrintendente scolastico regionale' titolare della Liguria. In ogni sede ha partecipato intensamente alla vita letteraria, stringendo rapporti di amicizia e collaborazione con poeti, scrittori, artisti (Diego Valeri a Venezia, Andrea Zanzotto a Pieve di Soligo, Carlo Sgorlon a Udine, Giorgio Bàrberi Squarotti a Torino, Maria Luisa Spaziani a Bergamo). Ora vive a Rapallo, dove continua a svolgere  attività letteraria.
Tra i suoi libri: Risveglio veneziano ed altri versi – con una lettera autografa del poeta Diego Valeri – Del Bianco Editore, Udine-Pordenone 1969; Il volto di lei durante – prefazione di Giorgio Bàrberi Squarotti (Genesi Editrice, Torino 1990 e 2005); Lo specchio e la vita – con un saggio introduttivo di Graziella Corsinovi, (Ediz. di Maestrale, Sestri L. 2006); Approdo in Liguria – prefazione di Maria Luisa Spaziani e postfazione di Sandro Gros Pietro (Genesi 2006); Fuga del tempo, prefazione di Sandro Gros Pietro (Genesi, Torino 2013); La vita e l’opera dell’artista e scrittore Antonio Angelone (Edizioni Accademia Lucia Mazzocco, Isernia 2008). Il percorso letterario di Imperia Tognacci (Laterza, Bari 2014); La grande poesia di Gianni Rescigno (Gènesi Editrice).
Tra le Onorificenze conferitegli, quella di Commendatore dell’Ordine al Merito della Repubblica Italiana e quella di Cavaliere di Francia, firmata da François Mitterand.